Download
la tua
copia ora

Italiano
Inglese
Francese
Spagnolo
Arabo

Iscriviti per ricevere
la nostra lettera
informativa

criminon@criminonitalia.it
Diventa volontario
del Criminon


Privacy - Copyright

Notizie dal Criminon

Dal Consolato Generale dell'Ecuador a Milano
il diploma di riconoscimento al Criminon

Protocollo d'Intesa tra Garante dei diritti dei detenuti per la Regione Sicilia

CRIMINON E ECUADOR

Nell'ottobre 2014 il Consolato Generale dell'Ecuador di Milano ha conferito il Criminon Italia di un riconoscimento speciale come ringraziamento per l'importante collaborazione nelle attivitą che il Consolato svolge con l'obiettivo di rafforzare il "Buen Vivir" della Comunitą Ecuadoriana.

Questo riconoscimento è stato dato al Criminon Italia per il grande lavoro svolto nella comunità Ecuadoriana sia nella prevenzione, soprattutto tra i giovani, sia in un grande progetto che ha visto i supervisori del corso La Via della Felicità impegnati all'interno del carcere di Bollate dal luglio al settembre 2014. Alle lezioni hanno partecipato una ventina di sud Americani e undici degli studenti iscritti hanno raggiunto i requisiti di presenza e di risultati attestando così il corso.


Firmato nel giugno 2009 il Protocollo d'Intesa tra Criminon e
Garante dei diritti dei detenuti per la Regione Sicilia

Protocollo d'Intesa tra Garante dei diritti dei detenuti per la Regione Sicilia

PROTOCOLLO DI INTESA

Per la promozione e realizzazione di progetti a favore della riabilitazione e del reinserimento sociale dei detenuti, nonché di progetti tesi a scoraggiare ed eliminare il dilagare della delinquenza mediante campagne di informazione e di formazione anche rivolte agli operatori del settore carcerario.

Qui di seguito alcuni stralci degli articoli del Protocollo d'Intesa

Articolo 1. L’oggetto del presente protocollo d’Intesa riguarda e sancisce la collaborazione tra l’Associazione Criminon e il Garante dei Diritti dei Detenuti e per il loro reinserimento sociale nella Regione Sicilia.
Articolo 3. Soggetti coinvolti nell’attuazione dell’Intesa – … Si specifica che il Garante partecipa alle azioni con il proprio personale e le proprie strutture, anche con possibilità di intervento finanziario.

L’Associazione Criminon Italiano ha presentato un PROGETTO al Garante che ha lo scopo di assistere il sistema penitenziario nel ridurre la reiterazione dei reati, ripristinando il rispetto di sé negli individui inclini al crimine e creando un ambiente più sicuro per tutti.

Protocollo d'Intesa tra Garante dei diritti dei detenuti per la Regione Sicilia

Progetto dei corsi Criminon all'interno delle carceri presentato al Garante (alcuni stralci)

INFORMAZIONI GENERALI e nella PREMESSA del progetto:

vengono date informazioni sul Criminon, le sue origini, il suo scopo, il suo funzionamento e le basi su cui funziona ossia le ricerche e le scoperte fatte dal filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard. Inoltre viene spiegato come i corsi all’interno delle carceri siano di maggiore efficacia rispetto ai corsi per corrispondenza.

I CORSI DEL PROGRAMMA CRIMINON:

Con una frequenza settimanale di quattro ore, l'intero programma può essere effettuato in un anno, facendo due lezioni a settimana in orario da concordare con l'area educativa dell'Istituto e con il Comandante della Polizia Penitenziaria.

UTENTI:

Il progetto è rivolto a ogni detenuto delle case circondariali, di reclusione o massima
sicurezza, istituti minorili, ecc. I detenuti della casa circondariale che sono in attesa di giudizio possono iscriversi al corso in sede ed eventualmente, in caso di trasferimento o libertà, possono continuarlo per corrispondenza, così da poterlo completare con successo.

PROGETTO: